La ricerca ha trovato 3 risultati

Ritorna alla ricerca avanzata

Re: 3. L’AFFIDO NON SEPARA: L’ACCOGLIENZA FAMILIARE DIURNA

Il contenuto del rapporto tra affidatario e affidato. La decisa opzione della legge 149 a favore della famiglia e' un dato da cui partono tutti gli operatori e gli studiosi della materia, non sempre peraltro chiedendosene le ragioni ne' cercando di identificare il "plus" che il legislatore...
da ALDA VANONI
09/05/2013, 20:33
 
Forum: Laboratorio 1 (NON ATTIVO) - Affido, prevenzione e inclusione sociale [dal 10.3.2013 al 10.5.2013]
Argomento: 3. L’AFFIDO NON SEPARA: L’ACCOGLIENZA FAMILIARE DIURNA
Risposte: 3
Visite : 2183

Re: 2. AFFIDAMENTI LUNGHI, AFFIDAMENTI SINE DIE

Ho qualche difficoltà anche a trattare dei c.d. affidi sine die. Da un punto di vista lessicale, sine die sembra indicare un’assenza di termine finale: ma, quanto meno per il raggiungimento della maggiore età, tutti gli affidamenti sono destinati a finire, nessuno crea un legame giuridico che perdur...
da ALDA VANONI
23/03/2013, 23:47
 
Forum: Laboratorio 5 (NON ATTIVO) - Affido, durata ed esito incerto degli allontanamenti, recuperabilità genitoriale [dal 10.3.2013 al 10.5.2013]
Argomento: 2. AFFIDAMENTI LUNGHI, AFFIDAMENTI SINE DIE
Risposte: 8
Visite : 11354

Re: 1. DISTINZIONE TRA AFFIDO E ADOZIONE

La caratteristica dell’affido, che lo distingue dall’adozione, è il rispetto e il tendenziale recupero del rapporto tra il minore e la sua famiglia d’origine. La legge del 1983 formulava questo concetto dicendo che “l’affidatario deve agevolare i rapporti tra il minore e i suoi genitori e favorirne ...
da ALDA VANONI
23/03/2013, 23:45
 
Forum: Laboratorio 5 (NON ATTIVO) - Affido, durata ed esito incerto degli allontanamenti, recuperabilità genitoriale [dal 10.3.2013 al 10.5.2013]
Argomento: 1. DISTINZIONE TRA AFFIDO E ADOZIONE
Risposte: 4
Visite : 8002

Ritorna alla ricerca avanzata

cron